IRLANDA


Irlanda|0

NOTIZIE UTILI

SCHEDA INFORMATIVA

Capitale: DUBLINO
Popolazione: 4.600.000
Fuso Orario: -1h rispetto all'Italia
Lingue: inglese
Moneta: Euro
Prefisso: dall'Italia 0044 - per l'Italia 00353

DOCUMENTI NECESSARI

Passaporto: I documenti accettati sono il passaporto o la carta d'identità valida per l'espatrio, che devono essere validi per tutto il periodo di permanenza. Si segnala che spesso comportano notevoli disagi (fino al respingimento in frontiera) sia le carte d’identità in formato cartaceo rinnovate con timbro apposto dal Comune di appartenenza, sia quelle in formato elettronico rinnovate con il foglio di proroga rilasciato dal Comune, sia le carte d’identità la cui validità sia stata prorogata fino al giorno della propria data di nascita.
Patente: è accettata la patente di guida italiana

DISPOSIZIONI VALUTARIE

Formalità valutarie e doganali: : le somme da dichiarare sono quelle previste dall'UE, sia in entrata sia in uscita dal Paese.
Carte di Credito: Le carte di credito principali sono accettate ed è possibile il prelievo agli sportelli ATM

CLIMA

Il clima è oceanico, ma mitigato dalla Corrente del Golfo, con temperature raramente inferiori a -3 °C in inverno o superiori a 22 °C in estate. Le temperature variano da regione a regione. La durata del sole è maggiore nel sud-est. Le piogge sono frequentissime, con alcune regioni che arrivano a 275 giorni di pioggia all'anno. Geograficamente il nord-ovest, ovest e sud-ovest del paese, ricevono le precipitazioni più consistenti, con Dublino, la regione meno piovosa. L'estremo nord e l'ovest dell'Irlanda sono due delle regioni più ventose d'Europa. La temperatura più alta registrata in Irlanda è stata di 33,3 °C il 26 giugno 1887 a Kilkenny, mentre la più bassa è stata di -19,1 °C il 16 gennaio 1881 a Sligo.

Di pomeriggio sulla Grafton Street a Dublino si incontrano migliaia di giovani irlandesi, vestiti alla moda, aperti e spensierati; nel Connemara vi imbatterete in aspre e cupe montagne, in distese rossicce di torba; da Kilkenny ai fiordi ed alle incredibili penisole del sud del paese, attraverso dolci colline, verdi pascoli antiche abbazie e castelli e poi ...la musica degli antichi bardi celtici ed i grandi scrittori del novecento , per ripercorrerne la storia ...